Il mondo visto dalla parte delle donne
PDF Stampa E-mail

 

                                                      

Cos'è "A Passo di Donna"

  “A passo di donna” è il blog delle donne italiane per la società. Uno spazio virtuale per dare corpo a idee e progetti per l’innovazione del nostro Paese.

 

Spero che da qui possano prendere vita nuovi spunti di riflessione sulla condizione della donna oggi, sullo sviluppo economico della nazione su best practies da tradurre e declinare nei territori.

 

Ma una cosa voglio dire chiara e forte: questo non è il muro del pianto, non è lo sfogatoio dei nostri mancati successi ma una piattaforma che segna il nostro cambio di passo.

 

La nostra via per affermare una visione del mondo e della società su un modello che affermi la differenza.

 

Buon lavoro a tutte,

 

 Beatrice Lorenzin

 

 

 
APPROVAZIONE LEGGE DOPPIA PREFERENZA /SALTAMARTINI E LORENZIN:GRANDE PASSO AVANTI PDF Stampa E-mail
Scritto da On. Beatrice Lorenzin   

"Sono estremamente soddisfatta per l'approvazione, a grandissima maggioranza, della legge sul riequilibrio della rappresentanza di genere nei consigli e nelle giunte delle Regioni e degli Enti locali, di cui ho avuto l'onore di essere relatrice e co-presentatrice. La legge, frutto di un grande lavoro di squadra tra tutte le donne del Parlamento, segna una svolta storica sulla partecipazione delle donne alla vita politica ed amministrativa di questo paese''. Così Beatrice Lorenzin, deputata e vice responsabile pari opportunità del PdL. ''Non e' una legge sulle quote - aggiunge - ma una legge di civiltà democratica che obbliga i partiti politici a candidare il 30 percento delle donne nelle liste e da la possibilità ai cittadini italiani, alle elezioni comunali, di dare una doppia preferenza. All'indomani del voto amministrativo, definito da molti come un voto dell'antipolitica, il Parlamento da' una risposta forte alla voglia di partecipazione e di protagonismo del 53 percento delle italiane, finora confinate ad una rappresentanza sotto il 15 percento delle amministrazioni locali, i luoghi più vicini al cittadino''.

Leggi tutto...
 
LEGGE BIPARTISAN SU PARITA', MA NON SONO QUOTE ROSA PDF Stampa E-mail
Scritto da On. Beatrice Lorenzin   

La commissione Affari Costituzionali alla Camera lo scorso 8 marzo ha dato il via libera alla proposta di legge bipartisan perla parità di genere dei consigli e nelle giunte degli enti locali. Le promotrici e la relatrice, Beatrice Lorenzin, hanno annunciato in conferenza stampa a Montecitorio il successo ottenuto proprio nella giornata dedicata alla donna, l'8 marzo. Presenti in conferenza stampa anche numerose parlamentari ed esponenti del Pdl tra cui la responsabile nazionale del settore Pari Opportunità, l'On. Barbara Saltamartini ed anche la vice presidente della Consulta Femminile regionale del lazio, Federica De Pasquale.

Leggi tutto...
 
DONNE ESCLUSE DAL TAVOLO DELLE RIFORME PDF Stampa E-mail
Scritto da On. Barbara Saltamartini   
Lunedì 20 Febbraio 2012 14:28

20 FEBBRAIO 2012 - Intervista all' On. Barbara Saltamartini

di  Alberto Di Majo - IL TEMPO

«Sono contenta che Alfano, Bersani e Casini si siano confrontati sulle riforme e abbiano previsto un percorso comune. Peccato che in tutta questa discussione manchino le donne». Barbara Saltamartini è vicepresidente del Pdl alla Camera. Una delle deputate più battagliere, forte di una gavetta cominciata da giovanissima in un Municipio di Roma. Da anni lavora sul terreno delle pari opportunità. Quando venerdì scorso i leader di Pdl, Pd e Udc si sono incontrati, accompagnati da una schiera di parlamentari, e hanno condiviso un piano che li porterà nei prossimi tre mesi a disegnare alcune riforme, qualcosa è andato storto. Non soltanto per la Saltamartini, ma per molte esponenti del Pdl. Il problema? A parlare di riforme erano tutti uomini che, ovviamente, si sono ben visti dall'inserire nei progetti misure a favore dell'altra metà del cielo.

Leggi tutto...
 
DAL PRODOTTO INTERNO LORDO AL BENESSERE INTERNO LORDO PDF Stampa E-mail
Scritto da Federica De Pasquale   
Giovedì 05 Gennaio 2012 00:00

Tramite la Consulta Femminile per le Pari Opportunità il Consiglio Regionale del Lazio si occupa di monitorare lo stato di benessere dei cittadini partecipando all'iniziativa voluta dal Cnel e dall'Istat

Sul sito del Consiglio della Regione Lazio http://www.regione.lazio.it/consiglioweb/ il link per partecipare al blog di consultazione sui Domini del Benessere (BES) promosso dal comitato d'indirizzo Cnel/Istat cha ha il compito di individuare i criteri di selezione degli indicatori che serviranno a rappresentare efficacemente le dimensioni del benessere e del progresso del nostro paese. Gli indicatori "del benessere" saranno aggiunti a quelli economici del PIL nazionale entro il prossimo mese di ottobre. La Consulta Femminile Regionale del Lazio, unitamente a quella del Piemonte e della Puglia è tra i componenti del Comitato.

Bastano pochi minuti per partecipare al questionario di consultazione del Blog che va a concludere il primo ciclo di lavori del Comitato. Il contributo delle donne è molto utile al fine di ottenere una valutazione dei domini del Benessere il più possibile vicina ad una effettiva dimensione di genere.

 

Ultimo aggiornamento Martedì 24 Gennaio 2012 16:47
 
A proposito del 15 e16 di maggio - Non tutti i mali vengono per nuocere PDF Stampa E-mail
Scritto da fiorella   
Venerdì 20 Maggio 2011 14:31

Scritto da Dott.ssa Fiorella Ialongo

Le elezioni amministrative del 15 e 16 maggio sono state analizzate da molti commentatori in termini negativi per la compagine governativa ma esse possono essere considerate anche nel senso etimologico del termine “crisi” ovvero “rottura” rispetto a qualcosa di precedente per poterne individuare anche gli aspetti positivi.

La consultazione elettorale deve indurre a riflettere essenzialmente sul problema della partecipazione. Essa non può essere ridotta al “movimentismo” dell’ultima ora ossia la fase in cui il politico è tra la gente, ma deve rappresentare lo strumento per favorire la preparazione e la formulazione delle decisioni. Se il periodo della contestazione ha registrato un alto livello di partecipazione e di mobilitazione, quello successivo ha segnato una loro forte flessione accompagnata dal diffondersi di un senso di apatia e di disimpegno rispetto all’azione politica, quasi di rassegnazione. La questione si è ulteriormente complicata in quanto si è manifestato il rischio che gestioni oligarchiche indirizzino la vita delle istituzioni e che la politica, senza la partecipazione, perda la capacità di aggregare e di mobilitare.

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Maggio 2011 14:34
Leggi tutto...
 
Sicurezza delle donne, non un lusso ma un obiettivo per tutte le donne. PDF Stampa E-mail
Scritto da anna di lallo   
Martedì 17 Maggio 2011 17:42

       

Il progetto “Vivere sicure si può” , lanciato dall'Associazione Omniares Communication , ha puntato su formazione , informazione e tecnologia per offrire alle donne utili strumenti per contrastare la violenza.  Il percorso ideato ha visto coinvolte già più di 1000 donne romane attraverso un  corso teorico pratico sulla difesa personale e  l'adozione di uno strumento tecnologico d'avanguardia per la sicurezza personale, Petra , sperimentato con successo nel Comune di Roma attraverso il coordinamento delle Forze dell'Ordine sul territorio :Polizia municipale, Polizia di Stato e Carabinieri. 

 

Insieme al Ministro Carfagna e all’On. Santori, è stato regalato il Petra ad una vittima di stalking che in quel periodo aveva ricevuto gravi minacce fisiche da parte del suo stalker e  attraverso le associazioni contro la violenza sulle donne , distribuite sul territorio, si stanno raggiungendo  le donne particolarmente in difficoltà per offrire un supporto concreto.

Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Maggio 2011 14:36
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2